GALIMBERTI Maurizio

Maurizio Galimberti nasce a Como nel 1956, ma cresce a Meda. Comincia la sua carriera fin da ragazzo, partecipando e vincendo a numerosi concorsi fotografici. Il suo esordio lo deve ad una fotocamera ad obbiettivo rotante widelux in bianco e nero e in diapo/cibachrome, con la classica pellicola analogica. Ma nel 1983 inizia la sua passione, ed il relativo successo, per la Polaroid. La sceglie prima di tutto per vedere subito il risultato del suo scatto, senza dover aspettare i tempi dello sviluppo. Si accorge inoltre che la resa dei colori con la pellicola istantanea è semplicemente magica ed inizia un lungo percorso di ricerca e di sperimentazione nell’uso di questo strumento.

Diventa testimonial della Polaroid e nel 1995 viene pubblicato il volume  POLAROID PRO ART; due anni più tardi i suoi “mosaici” di polaroid entrano a far parte delle collezioni d’arte contemporanea.

Galimberti riesce in un istante a visualizzare una complessa scomposizione dell’immagine da ritrarre, matematica e geometrica nel suo rigore e musicale nell’armonia d’insieme, che realizza di getto leggendo le note nella sua mente.

Sempre con la tecnica a mosaico, trovano un elevato successo i suoi ritratti, tanto che diventa il ritrattista ufficiale di numerose edizioni del Festival del Cinema di Venezia, oltre ad ottenere, nel 1999, la nomina al primo posto nella classifica dei foto-ritrattisti italiani redatta dalla rivista Class.

La curiosità per la particolare tecnica da lui sviluppata ha suscitato l’interesse di numerose aziende leader in vari settori, tra le quali: Milan calcio (“Il Milan del centenario”) Fiat Auto (calendario 2006, libro “Viaggio in italia…nuova fiat 500″) Kerakoll (libro “NewYorkmatericomovimentosa”) Jaeger Lecoultre (libro “La grand maison”) Illy caffè (campagna istituzionale 2008) Nokia ( libro “telefoninotempoemozione”)Lancia Auto (ritratti alla 66a mostra del cinema di Venezia).

Nel 2005 l’incontro con i Sig.ri Fumagalli, appassionati e collezionisti di arte contemporanea, ha permesso a Galimberti di iniziare la realizzazione di importanti volumi sulle città del mondo come New York, Venezia, Berlino. Inoltre nel 2007 viene fondato l’Archivio NordEst che raccoglie, numera e cataloga le sue opere al fine di valorizzarle e di tutelarne l’autenticità.

Nell’ottobre 2009 in occasione della riapertura di Polaroid è invitato in veste di testimonial ufficiale alla fiera della fotografia di Hong Kong , di Las Vegas e al Tribeca Film Festival, realizzando portraits performance con Lady Gaga, Chuck Close e Robert de Niro.

Galimberti ha anche ricoperto il ruolo di visiting professor alla Domus Academy, alla facolta’ di Industrial Design alla Universita’ Bicocca di Milano e, all’Istituto Italiano di fotografia di Milano.

A febbraio 2013 esce “PAESAGGIO ITALIA”, edito da Marsilio Editori SpA, ispirato all’omonimo progetto al quale Galimberti ha lavorato in collaborazione con GiArt di Bologna.

Attualmente sta lavorando ad un prestigioso volume sulla città di Milano in vista dell’Expo del 2015, e ad un volume con Archivio nordest sulla citta’ di New York di imminente realizzazione.

Lascia un Commento

*